La teoria dei sei bisogni di Anthony Robbins






In questo articolo voglio parlarti della teoria dei sei bisogni di Anthony Robbins. Anthony Robbins, per chi non lo conoscesse, è un motivatore, speaker motivazionale e un life coach. Ha scritto numerosi libri su questi argomenti (ne trovi qualcuno a fine articolo). 

Degli innumerevoli argomenti che affronta nelle sue conferenze e nei suoi libri, voglio parlarti di questi sei bisogni che, indipendentemente da cultura, sesso, credenze e religione, ognuno di noi ha la necessità di soddisfare nella propria vita.

Un bisogno è una mancanza di qualcosa di cui si percepisce la necessità. Ogni bisogno ha un suo valore e importanza. Vediamo allora questi sei bisogni che tutti percepiamo...non per forza sono in questo ordine di importanza per tutti perchè siamo diversi l'uno dall'altro:

Ecco i sei bisogni fondamentali:


Sicurezza


Bisogno di sentirsi al sicuro, di evitare pericoli e/o dolore. Abbiamo bisogno di sapere di avere un posto dove stare per esempio la notte, di cibo, soddisfare sete e sonno e altri bisogni materiali. Oltre tutto questo,  abbiamo però anche un forte bisogno di importanza e sicurezza psicologica, ma purchè non sia eccessiva...ne parliamo introducendo il bisogno successivo...


Varietà


Abbiamo bisogno di sicurezza ma detestiamo le routine. Sia nella coppia che nel lavoro, quando sembrano "troppo sicuri" in realtà si entra nelle routine e monotonia. Questo per dire che nessuno vuole una vita dove tutto è programmato alla lettera senza possibilità di interagire e modificare determinati eventi. Abbiamo bisogno di sfide, di sentirci "vivi", divertimento, sorprese inattese e regali!

Importanza


Ognuno di noi, anche se dice che non è vero, ha bisogno di sentirsi speciale in qualcosa, di sapere fare qualcosa che può insegnare agli altri, che gli altri possano dirgli "Bravo! Grazie!". Abbiamo bisogno di affrontare sfide, di vincere e di vederci ricompensati e riconosciuti i nostri sforzi.

Il bisogno di connessione/amore


Le relazioni sono la parola d'ordine. In questa parola è raccolto questo bisogno che va' assolutamente soddisfatto altrimenti di rischia di cadere in una situazione veramente distruttiva. Abbiamo bisogno di connessione con gli altri, prima di tutto l'AMORE. Abbiamo bisogno di calore, romanticismo e sopratutto "tenerezza". Ovviamente ci sono gli amici, parenti, e tutte le relazioni che ci mettono in contatto e connessione con gli altri. Sentirci parte di un gruppo è una cosa molto importante per esempio nel periodo dell'adolescenza abbiamo bisogno di sentirci "come gli altri" e non essere esclusi, abbiamo bisogno di stare con chi condivide i nostri hobby, le nostre passioni, musica ecc..

Crescita


Abbiamo bisogno continuamente di evolverci, di crescere sia a livello intellettivo che spirituale. Ognuno deve scegliere la propria strada e cose in cui credere. Ma tutti abbiamo bisogno di trovarci in connessione con noi e la nostra parte che va al di la del semplice corpo.

Contributo


Parola in codice: fare qualcosa per gli altri. L'unico modo per essere felice veramente è rendere felice qualcun'altro. Anche se hai soddisfatto tutti gli altri bisogni e hai tutto, non sarai mai veramente felice se non condividi quello che hai con gli altri, con chi è più sfortunato. Non hai altro modo per essere felice... Non c'è niente di più bello che vedere il sorriso sul viso di una persona o un bambino che hai aiutato. Fai volontariato almeno 1 volta a settimana in case di riposo, ospedali, case famiglia ecc... Vedrai cosa è la vera felicità e soddisfazione.



Credo, e lo ripeto sempre a tutto che ognuno di noi sia qua per un grande motivo. Nessuno, nessuno è su questa terra solo per nascere e morire....
Non limitarti a sopravvivere, ma VIVI!


Nel prossimo articolo parleremo insieme di cosa comporta il mancato appagamento di ognuno di questi bisogni.

Ti sarei veramente grato se anche tu contribuissi a questo post e al prossimo con un commento qui sotto. Sarà di enorme utilità per tutti noi...Grazie!! :)


Risorse per approfondire:



1 commento:

  1. Aurel ho letto questo tuo articolo per tre volte di seguito e mi sono fatto uno schema personale su un foglietto, me lo voglio proprio studiare perchè ho notato che sono tutte cose di cui anche io ho bisogno, soprattutto quando parli di sentirsi importante. Mi ricordo che a scuola facevo di tutto per aiutare i miei compagni e mi sentivo bene quando lo facevo, ero piccolo e in inglese ero il primo della classe così tutti mi ringraziavano per averli aiutati e mi cercavano. Anche ora che sono cresciuto avverto sempre questo bisogno di essere importante per qualcuno, a volte però non sò se è sempre positivo perchè è come se cerco anche l'approvazione degli altri? che ne pensi?
    Fabrizio

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento!