Le 5 Principali Regole per il Successo di Arnold Schwarzenegger



In questo articolo scopriamo insieme le 5 regole per il successo che il grande Arnold ha sempre seguito e insegnato agli altri. Seguendo queste semplici regole ogni giorno ci assicuriamo un'ottima dose di successo e di benessere.

Regole per il successo:

1. Fidati di te stesso

Arnold ha sempre dichiarato di vedere se stesso come un vincitore, come una persona in grado di realizzare grandi cose ed è stato proprio questo pensiero costante a farlo diventare ciò che è oggi. Per lui la parola "modestia" non aveva un gran senso e non rispecchiava di certo il suo modo di essere. Arnold sapeva di essere un campione e non ha mai dubitato di se stesso. Questo è il modo nel quale dobbiamo agire anche noi nei nostri rispettivi campi: credere fortemente di essere delle belle persone, di essere in gamba e capaci di grandi cose. 
Quella che Schwarzenegger chiama auto-fede non è altro che la piena fiducia nelle nostre capacità e per avere la meglio sulle avversità non si deve mai perdere questo tipo di fede. Se non sappiamo esattamente ciò che vogliamo e non siamo in grado di visualizzarlo nella nostra mente, allora non lo realizzeremo di certo ma tutto ciò che faremo è solo autosabotarci. Ognuno di noi ha queste due grandi possibilità tra le quali può scegliere: eccellere o arrendersi alle circostanze.

2. Vedi le sconfitte come una prova da superare

La nostra forza non viene dalle vittorie ma dalle sconfitte e da come reagiamo ad esse. Se sapremo imparare bene dalle sconfitte, saremo sempre più forti e in grado di affrontare sfide sempre più grandi. Come dice Arnold: "Il fallimento molto raramente provoca la fine del mondo". Il fallimento infatti fa parte della strada per il successo e fermarsi a metà dell'opera non avrebbe senso. Il modo migliore per superare le difficoltà e le sconfitte è avere la certezza che ci saranno sempre più cose buone che cattive, sempre più ricompense che punizioni e sempre più vittorie che sconfitte. Più prove si superano e più si rafforza il nostro modo di valutare positivamente le sconfitte e più si diventata "invincibili". 

Per avere successo occorre qualche fallimento.


3. Sforzati e non avere paura del dolore

Arnold Schwarzenegger sapeva che nel suo campo, il body-building, dolore significava successo. Chi fa palestra sa che se non si sforza un po' di più ad ogni allenamento andrà poco lontano. E così è anche nella vita. Non devi avere paura del dolore, di soffrire e delle delusioni. Fanno parte della vita anche se questo a volte non è giusto, non dobbiamo lasciarci andare ma alzarci e rinforzare noi stessi. Sappi che soffrire un poco non può farti che bene sia a livello fisico che mentale. Tutti sanno che lo stress, in buone quantità, migliora notevolmente la performance sia nel lavoro che nello studio ma anche nelle relazioni e nella vita di tutti i giorni. Se saprai resistere al dolore poggerai le basi della tua forza.


4. Dai il meglio di te stesso ogni giorno

Per sconfiggere le negatività basta darsi da fare sul serio. Demoralizzarsi servirà a ben poco ed è proprio nei momenti grigi che devi impugnare il tuo coraggio e le tue forze e rendere il massimo. Cerca di andare a dormire ogni giorno pienamente soddisfatto di te stesso, sapendo che oggi hai dato il meglio. Lavora sodo, allenati duramente, combatti contro le negatività e non lasciarti abbattere da niente e da nessuno. Dai il massimo e trova la tua forze, datti la carica, ritrova la motivazione ma non mollare fino alle fine della giornata.

Metti tutto te stesso in ciò che fai. 

5. Aiuta gli altri e dai il tuo contributo al mondo

La tua forza deriva anche da quanto aiuti gli altri. Tutti noi abbiamo bisogno di aiuto nei momenti di difficoltà, non dimenticare mai questa regola importantissima. Se non aiuti nessuno, nessuno aiuterà te. Aiuta con il solo scopo di dare il tuo contributo senza aspettarti niente in cambio. Fai volontariato, dai lezioni di qualcosa a qualcuno che ne ha davvero bisogno. Insegna ai tuoi figli a cavarsela nella vita, trasmetti le tue esperienze, insegna loro cosa vuol dire il perdono, il valore di un "grazie" e perché dare il proprio contributo migliorerà la vita delle generazioni presenti e future. Unisci questa regola a quelle precedenti e sarai una persona inarrestabile. Non conoscerai limiti e niente e nessuno ti potrà demoralizzare. Raggiungerai i tuoi obiettivi e supererai i tuoi limiti.

Bene, eccoci alla fine di questo articolo, quali sono state le tue impressioni e il tuo stato d'animo mentre leggevi questi insegnamenti? Ne metti già in pratica qualcuno? Lascia un commento con le tue impressioni e suggerimenti. Grazie mille!

Risorse per approfondire:




7 commenti:

  1. Ricordo che mi scagliai contro quest'uomo quando decise per la pena di morte nello stato in cui era diventato governatore; paradossalmente, davanti all'ennesima e perpetua delusione della giustizia italiana, ora anch'io ne sono diventata a favore, seppure sono convinta che in America la legge già funzioni molto meglio che in Italia, talmente meglio che forse lì non ci sarebbe neanche la pena di morte. Visto che chi sbaglia non esce dopo qualche giorno, anche se ha commesso vari omicidi come accade da noi, per quanto riguarda le sue regole, beh, che dire, certamente sono d'accordo !
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia,
      Io mi limito a riportare le cose positive delle persone. La scelta che ho fatto tanto tempo fa è quella di lasciare stare le cose sbagliate negli altri ma di prendere solo ciò che hanno di buono. Sono convinto che ognuno di noi ha tante cose positive ma molte volte la vita e gli avvenimenti fanno nascondere queste qualità.
      E' bello cercare di tirare fuori le cose buone e le qualità degli altri oltre che dai noi stessi come suggerisce Arnold in queste regole per il successo. Procedi per la tua strada e non fare mai il ragionamento "tanto c'è di peggio" oppure "non serve a niente tanto tutto va a rotoli".

      Un caro saluto,
      Aurel Palmaccio

      Elimina
  2. Un articolo che mi ha dato la carica giusta! Veramente ben fatto e che mi ha trasmesso la voglia di darmi da fare :) Complimenti Aurel! Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Sono davvero contento che ti sia piaciuto, ti abbia ispirato e motivato ad agire :) Ti auguro di riuscire a realizzare tutto ciò che hai in mente e hai progettato! Se hai da proporre altri consigli e regole per il successo sono gradite!

      Grazie del tuo commento,
      Aurel Palmaccio

      Elimina
  3. Mi associo anche io ai complimenti perchè questo è davvero un articolo molto utile! Grazie! Sono rimasta particolarmente colpita dal primo punto "Fidati di te stesso" perchè mi rendo conto che molto spesso siamo troppo concentrati sugli altri e su ciò che loro possono fare (e farci) piuttosto che su noi stessi e su ciò che NOI possiamo riuscire a realizzare. Grazie mille per questi nuovi spunti di riflessione Aurel!
    Un abbraccio,
    Ida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Ida,
      E' un vero piacere per me ricevere i tuoi apprezzamenti e la riflessione che hai fatto in questo commento è più che giusta. In effetti trascorriamo molto del nostro tempo a "guardare" gli altri senza guardare noi stessi. Se trascorressimo questo tempo a conoscere di più noi stessi e a guardare dentro di noi, sicuramente la nostra vita subirebbe un miglioramento improvviso ed inestimabile!

      Un forte abbraccio,
      Aurel Palmaccio

      Elimina
  4. Questa raccolta di insegnamenti è utile sia per sportivi che per chi desidera avere successo anche in altri campi. Hai trattato un bell'argomento. Mi piace molto e ne farò tesoro! ;)

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento!